giovedì 12 maggio 2022

Di rosa in rosa- Ricamare gli acquerelli di Patrizia Silingardi


Di fianco a me il neonato DI ROSA IN ROSA – Ricamare gli acquerelli di Patrizia Silingardi, nuovo album di disegni per ricamo, fresco di stampa.

Un libro è un viaggio e raramente si è soli lungo il sentiero: onorata di avere e di aver avuto tutti i miei compagni di viaggio vicini, prima che le dita sfiorino e gli occhi scorrano le pagine, li nomino e li ringrazio di cuore.

Senza le pitture e lo spirito di Patrizia Silingardi, l’avventura non avrebbe avuto inizio. Questo album ripercorre la nostra storia e tra le righe, le pennellate e le pieghe dei ricami, racconta l’accendersi di un entusiasmo, di un’intesa e di un’idea. Che in realtà questo libretto si è costruito giorno per giorno proprio qui, davanti agli occhi di tutti, e chi ci ha seguito lo sa: spero che, leggendo queste righe, ciascuno si trovi a sorridere al ricordo dei nostri articoletti deliranti e rivivendo il mitico viaggio onirico del Waiting for 2020. Certe cose si possono fare solo con persone speciali. Inutile aggiungere poi che senza gli aperitivi scroccati, sarei oggi troppo sobria, triste e ancora più pesante di così, ne sono certa.

Senza il tocco grafico magico di Laura Arnaldi, acquerelli e ricami apparirebbero come una manciata disordinata di foto con didascalie. E invece prendono vita tra le sue pagine. Perché il libro in quanto tale è una sua creatura e già l’ho detto negli anni passati e mi ripeto volentieri: lei sa trovare l’uscita del labirinto dei miei pensieri e coniugare la mia visione con la sua arte. E non fa una smorfia se le chiedo di mettere una foto in drittofilo, oppure di ruotare di un millimetro in senso orario un disegno. Sorride con affetto, come una buona madre, e mi gratifica pure sottolineando quanto l’idea sia fantastica. 

Senza la revisione del testo inglese, ad opera di Tamara Catrina Fonseca, i miei lettori stranieri avrebbero dovuto decifrare una stele in geroglifico. Mi spiega con tenace e infinita pazienza perché un termine non equivale all’altro ed ogni nuovo libro si trasforma in un corso di perfezionamento.

E un pensiero, come sempre, va a Gabriella Molinari, che dal principio ha creduto in me. Il suo sostegno mi è prezioso, i suoi consigli mi aiutano a crescere. Con lei Cesarina, che ha scrutato l’anteprima per mettere a tacere le mie paranoie, e Valentina e Alessia, che inspiegabilmente si entusiasmano per i miei piccoli progressi e che provvedono a nutrire i miei figli mentre io ho la testa altrove, ben conoscendo le mie scarse doti culinarie.

Ringrazio l’azienda E-graphic, con particolare riferimento a Enrico Lenti, Nicoletta Carbone e Martina Nichilo, ma ricordando anche tutto lo staff, che ho avuto il piacere di conoscere durante la mia visita, in occasione dell’avvio delle stampe. Ho scoperto fini abilità artigianali laddove credevo esistesse soltanto arida tecnica. Ho visto occhi esperti scrutare le macchie di colore in cerca della perfezione, ho letto tra le parole l’orgoglio di un’esperienza da tramandare.

Avviso Maillboxes etc. di San Bonifacio, attraverso Miriam, che affiderò a cuor leggero i miei pacchi ai vostri corrieri e alla vostra impeccabile professionalità, ottima scusa per venirvi a trovare!

E a tutti voi che mi seguite (non posso taggarvi tutti!) il primo e ultimo tributo. Senza il vostro sostegno, le vostre parole e i vostri occhi che brillano, niente di tutto questo esisterebbe.

Grazie!

Come di consueto, con il prossimo post, l’elenco di che cosa troverete nell’album, in forma di spietata autorecensione.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Buongiorno! Grazie per aver visitato il mio blog! Per qualsiasi domanda o richiesta, prego di scrivere a elisabettaricami@gmail.com
Hallo! Thanks for visiting my blog! For each question or request, please write to elisabettaricami@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.