sabato 1 dicembre 2018

Imperscrutabili vie...


Giusto ieri raccontavo che avrei lasciato il mio orticello incustodito...
Eppure guardami oggi come ti lancio una nuova iniziale di fiori. 
Non prendetemi più sul serio.
E' colpa di mia mamma, che cuce scatole per colpa di Carla, che l'ha avviata all'arte in fiera per colpa infine mia che ce l'ho portata. 
Candidamente aveva esclamato alla platea che per il coperchio le avrei senz'altro dato uno dei miei ricametti.
Quando mi incastrano così, cerco di approfittare dell'occasione per spuntare la mia lista delle cose da fare prima o poi o probabilmente mai.
Alla voce Fregare l'idea alla Gisella sorrisi soddisfatta, onestamente rasserenata all'idea di fare una breve vacanza dalle conchiglie, che, come avremo modo di argomentare ben presto, si stanno rivelando complicate. Il metodo di studio che ho intrapreso, decisamente poco scientifico, ma estremamente divertente, è basato sul caso. Lascio ai sensi la selezione delle informazioni e quello che ne esce fuori è una forza creativa interessante che svia dal tema principale, ma produce idee.
Tornando al mio furto conclamato, la mitica Gisella G. aveva ricamato delle bellissime lettere, mescolando il punto pittura e i fiorellini e dal primo momento che le vidi la informai del losco proposito di imitarla. 
Sono partita da una L del capitolo delle L del Libro delle lettere di Liliana Babbi Cappelletti. 
Lo ho un po' snaturato e ho scelto i colori basandomi su un brandello della stoffa della scatola (già cucita e impaziente...).


Il giro stretto delle tre anse basse delle L si è rivelato un esercizio duro e utile per il pittura: una terribilmente affascinante sfida.

Visto che ci sono e che al libro mancava una palette su questi toni, aggiungo qui i colori. Sono un po' cupi, ma adattabili forse a casi simili a questo.

Holly hock/Rosa Marina DMC 223, 370, 3721
Daisy/Margherita DMC 950, 152, 830
Lavender/Lavanda DMC 3726, 370
Ciclamen/Ciclamino DMC 815, 869
Rose/Rosa DMC 223, 152, 838
Myosotis/Non ti scordar di me, DMC 815, 152
Gypsophila/Gipsofila, 830, ecru

Palette pittura: DMC 838, 869, 830, 370, 422

Tessuto Graziano 6262 color Panna.


4 commenti:

  1. ES PRECIOSA PERO QUE COMPLICADA!!!
    ME ENCANTA Y ESOS TONOS...
    SALUDITOS

    RispondiElimina
  2. Ti seguo da un po'....anzi un po' tanto. A dirla tutta ricordo che una volta su Pinterest vidi una lettera color lilla o glicine che mi fece sobbalzare sulla poltroncina dell'ufficio......la misi in primo piano e restai a fissarla come un ebete per parecchi minuti....Piu'la guardavo e piu' mi chiedevo come potessero le mani raggiungere un livello di perfezione tale.....Forse fu da quel momento che iniziai a vedere e pensare al ricamo con occhio diverso (fino ad allora devo essere sincera, trovavo il ricamo classico bello ma non adatto a me in quanto noioso). Salvai quella lettera sul desktop del mio PC in ufficio e ogni tornavo ad osservarla....un po' di tempo piu' avanti mi imbattei su un minuscolo ricamofatto di delicate roselline e fiori dai colori delicati....piccoli punti che si rincorrevano come bambini in un infantile girotondo......e fu amore a prima vista! L'avevo trovato: quello era il ricamo che mi piaceva! Una serie di punti rubati al ricamo classico messi insieme in un gioco di colori sapiente e ben studiato .....misi nuovamente in primo piano l'immagine è questa volta ci cliccai sopra (perche' non lo feci la prima volta? Boh!) e scoprii il tuo nome: Elisabetta Sforza....."E' sicuramente una discendente della nobile famiglia"...Cercai il tuo nome su internet e trovai iil tuo blog.....Nessuna tua foto: avevo la necessità di visualizzare la "certamente" nobile ricamatrice per conoscere il volto di chi riusciva a ricamare quelle cose deliziose....ma niente! Nessuna foto....ma in compenso scoprii il tuo blog.....e quasi svenni per la felicita'....ricordo che mi sentii come quando da bambina sccrtavo l'unico pacco dono sotto l'albero e pregavo il signore che contenesse quella cosa che avevo cosi' tanto desiderato...e proprio dopo l'ultimo strappo, accingendomi ad aprire il coperchio....trovavo l'oggetto delle mie brame!ecco il tuo blog mi fece capire di essere nel posto giusto: quello era il ricamo che davvero mi piaceva: estro, colori, esperimenti,giochi di filie tessuti, schemi non schemi....il trionfo del sovvertimento delle regole! Fu in quel momento che decisi di doverti consocere a qualunque costo...ti scrissi privatamente e ti chiesi di poterti conoscere...Poi venni a Vicenza e vidi la mitica lettera lilla ricamata su un cuscino (se non ricordo male) abbandonata in un angolino del tuo stand......il resto e' storia nota! E' passato parecchio tempo da quel primo incontro e ormai credevo di avere imparato a conoscerti.....e invece riesci ogni volta a stupirmi con la tua creativita'.....Ogni volta mi sembra di assitere alla scena di Mary Poppins che chissa' cosa tira fuori dalla sua borsa senza fondo! Continuero' a seguirti : il tuo divertirti con forme, colori, stoffa, con gli esperimenti a volte estremi.....e' quello che sempre avevo cercato anche per me perche' ho sempre creduto che il ricamo dovesse (almeno per me) essere proprio questo: divertimento puro! Grazie, grazie davvero tante per questa tua fonte inesauribile di idee e di fantasia

    RispondiElimina