mercoledì 21 ottobre 2015

Le mi-ti-cheee!


In tutta la pappardella strappalacrime dell'ultimo post non ho fatto cenno alle mie compagne di sventura. Non perché me ne sia dimenticata o perché non siano meritevoli di ringraziamenti, ma per il sadico piacere di tenerle sulle spine e, magnanima, per lasciare che si crogiolassero in acidi spettegolezzi contro la mia irriconoscenza. Raro e occasionale evento, anche per poter dedicare loro un intero post.
Però, però... Ho un problema di forma nel discutere di loro: non posso fare la sdolcinata o tenere un registro serio, altrimenti potrebbero offendersi, oppure pensare che io abbia definitivamente perso la testa, oppure (sia mai!) montarsi la testa. Non solo per questo, ma anche, quando le incontrerete dovrete esclamare Mi-ti-cheeee!, proprio come farebbe Kung Fu Panda, oppure Homer Simpson, se credete.


Come fare a riconoscerle? La Patty (cuore azzurro) avrà tra le mani una maglia ai ferri e lo sguardo di chi ha raggiunto l'illuminazione da un pezzo e niente, dico niente, potrà turbare la quiete del suo ritmico movimento. Se le rivolgerete la parola lei uscirà con una massima filosofica sull'esistenza e voi tornerete alla vita di sempre con nuova energia... Oppure attonite. La miticità di Shifu, ma coi ferri da calza, tanto per farla breve.


La Gabry (cuore rosa) starà ricamando un punto croce + roselline a punto vapore (ben conoscete la sua sete di concorrenza...) e vi incanterà col suo charme facendo ondeggiare i perfetti boccoli. Se inizierete a parlare con lei scoprirete senz'altro di avere parenti in comune (compreso un santo patrono), ma se oserete replicare, assaggerete la miticità di Tigre.

Entrambe dunque cercheranno di traviarvi con maglia e punto croce e di distogliervi dal ricamo classico. Con questo premeditato e perfido recondito obiettivo mi seguono nelle mie manifestazioni.
Non escludo, nel caso di Abilmente, che lo abbiano fatto anche per ottenere il passss, ma sta di fatto che adesso mi toccherà offrir loro una pizza.
Non so come avrei fatto senza di loro e la mia vita sarebbe troppo semplice, smorta e scevra di problemi senza la dose di quotidiana insana follia che riversiamo sul wossap. Ma non fatene parola con loro, sennò incominceranno a ricattarmi o, peggio, inizieranno ad avanzare pretese.
Dunque ricordate: Mi-ti-cheeee!! Ma solo come lo direbbe Kung Fu Panda.





13 commenti:

  1. Preciosos esos corazones bordados!!!

    RispondiElimina
  2. I LOVE these on black! They stand out so beautifully--more wonderful stitching by you!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglioso contrasto con il nero del tessuto dello sfondo e con che precisione riuscite a ricamare ragazze, altro che mitiche ! COMPLIMENTI !!!
    Con il cuore colmo di gratitudine, per me vedere certi ricami è come viaggiare nel tempo - tu Elisabetta carissima lo sai bene - auguro a tutte voi una splendida serata !
    GRAZIE
    Dany

    RispondiElimina
  4. QUE LINDOOOOO.
    LA PRIMERA FOTO PARECEN DIADEMAS PARA EL PELO DE NIÑAS..
    UN HERMOSURA..
    CHAUCITO

    RispondiElimina
  5. Ooooooooo quelle belle broderie Marie-Claire

    RispondiElimina