lunedì 22 aprile 2013

Bricco rosso


Vi avevo promesso qualcosa di vistosamente colorato... 
Il motivo, ricamato col ritorto fiorentino n°8, è tratto dal libro di Gisella Tamagno, Bricco e Cavandoli: due favole in punta d'ago. La stoffa è la canapa di Carmagnola che comprai alla mostra di Vinovo.
Un po' di punto erba e molto punto festone: niente di più facile...?! 
Io sono riuscita a sbagliare lo stesso! Le foglie e i petali richiedono di essere ricamate con punti con la giusta inclinazione e le prime, presuntuosamente pensando di aver capito, non le ho subito confrontate con i bei ricami proposti nel libro, con il risultato di doverne disfare ben tre. Vogliamo parlare poi dei riccioli? All'inizio avevo tenuto la costina all'esterno...
Insomma, diffidate delle apparenze: è vero che è piuttosto rapido, ma è semplice solo se fate attenzione alle premesse.
Su TuttoRicamo c'è un minitutorial, per testare se la cosa fa per voi, ma il libro è molto utile. E se non vi piace ricamare con colori così vistosi, ci sono delle ispirazioni in bianco ed ecrù molto raffinate, nonostante il carattere rustico del ricamo. Sempre su TuttoRicamo trovate anche la storia del ricamo di Bricco, che ruota intorno alla interessante figura della Contessa Tarsilla Petitti di Roreto: come altre nobili donne dell'epoca aprì un laboratorio di ricamo al duplice scopo di riscoprire antichi ricami dandogli una connotazione moderna e offrire un mezzo di sostentamento alle ragazze meno fortunate del paese.
Al bel cartiglio disegnato da Gisella ho voluto aggiungere un'iniziale. Mi è sembrato adatto l'alfabeto Alexandre n°173, anche se, a dire il vero, non amo molto queste iniziali con le volute. Però si adattavano bene alla tecnica di Bricco e ci ho provato.


Il tutto è diventato un cuscino, che ho finito con un punto festone misto, riproducente delle punte alternate a doppi punti festone.


Negli originali ho visto anche il punto festone semplice e rado, ma non mi piace, come succede nel punto umbro, quando i fili si orientano in modo irregolare. Ho notato che raddoppiando il punto stanno più fermi.


Ho copiato il motivo decorativo dell'orlo da un cuscino che ho trovato in rete dando una ricerca che non ricordo più, ma che mi ha portato a navigare tra i ricami ungheresi, curiosamente simili al Bricco.
Volevo ricamare anche una tovaglietta, ma altri doveri mi attendono...

19 commenti:

  1. lavoro impeccabile, come sempre del resto!
    Ma il bianco ha un fascino ed un'eleganza.....
    Complimenti
    Ivi

    RispondiElimina
  2. I have never seen work as beautiful as yours! This is stunning!
    Happy Monday.
    Teresa
    xoxo

    RispondiElimina
  3. ma tu trovi i difetti e io invece vedo la perfezione come sempre nei tuoi lavori a presto Valeria

    RispondiElimina
  4. Bold and beautiful embroidery! Just lovely....

    RispondiElimina
  5. Dopo il bianco meraviglioso del precedente post questo rosso intenso mi colpisce, sia perchè il rosso è il mio colore preferito ma soprattutto per la bellezza del ricamo.
    Incantata dal tuo lavoro, come sempre. Buon inizio settimana.

    RispondiElimina
  6. mi lasci sempre a bocca aperta!!!! complimenti..
    dalmazia

    RispondiElimina
  7. bèh che dire: è bellissimo pure questo.... a domaniiiiii.Ciao Cristina

    RispondiElimina
  8. che difetti!!! bellissimo ...
    Ilaria

    RispondiElimina
  9. FELICITATION votre blog est magnifique Marie-Claire

    RispondiElimina
  10. Coucou
    Qu'est ce que c'est beau ! Mille bravos
    Bonne semaine
    A bientôt

    RispondiElimina
  11. Toujours aussi belles ces broderies, j’aime le blanc, mais j’adore le rouge, et celle-ci me plaît énormément.

    RispondiElimina
  12. Wow, that is just so beautiful! I love it :-)
    Well done. xx

    RispondiElimina
  13. Lavoro stupendo e molto ben "interpretato".
    Grazie per aver citato TuttoRicamo.
    Giovanna

    RispondiElimina
  14. Secondo me ti fai troppi problemi. E' bellissimo e molto ben fatto.
    Ciao Cristina

    RispondiElimina
  15. An amazing job you've done again. Love it! And thanks for the wonderful links. judy

    RispondiElimina
  16. Bravo! cet ouvrage est très beau!
    Amicalement,

    RispondiElimina
  17. è bellissimo e tu bravissima ti ammiro complimenti ..

    RispondiElimina