mercoledì 19 dicembre 2012

Tende da allattamento


Non immaginatevi cose strane! Il titolo inganna, ma è solo un ricordo: semplicemente le ricamavo mentre allattavo Alfredo.
Un'amica mi regalò il cuscino per l'allattamento, quel salsicciotto a ferro di cavallo da mettere intorno alla pancia, su cui dovrebbe stare comodamente adagiato il pupetto. Ebbene ero perplessa all'idea di usarlo al terzo figlio e non so quanto comodo stia il bambino, ma... lascia le mani liiibereee!!!
Se mi avessero visto le puericultrici, mi avrebbero segnato nella lista nera delle madri orribili: ho finito questa tenda, iniziata in gravidanza, tra le membra affamate di Alfredo.
L'ho terminata poco prima di perdere il latte, ma non sono mai riuscita a fotografarla perchè:
1. aspettavo che il marito mi installasse i paletti delle tende (campa cavallo, muori e risorgi, che l'erba cresce e infesta anche i tetti);
2. sono difficilissime da fotografare e non c'è mai la luce giusta;
3. dopo averle montate dovevo aspettare il turno di lavaggio e stiraggio per fare foto decenti.
Pensandoci non credo che siano dettagli interessanti.
Di interessante può essere detto che sono ricamate su buratto, che a quanto pare vero buratto non è, perchè l'ordito non imbriglia, torcendosi, la trama, come ben spiegato sul blog tuttoricamo. Il punto è il Caterina De Medici, che su questo tipo di tela , con trama evidentemente molto rada, richiede il cotone povero. Detto in breve il punto si compone di una filza di andata e ritorno, con un ritorno accurato che entra sempre da una parte del filo di andata ed esce dall'altra. Ma non è così banale. 
Bellissimo. Peccato che sia a fili contati. Odio i fili contati perchè ci si accorge di aver sbagliato quando ormai si sono percorsi chilometri e poi perchè... si deve contare. Mi piace ricamare pensando ai fatti miei e non ripetendo il mantra 123.


L'orlo esterno è un punto festone che, a gruppi di tre punti convergenti nello stesso buco, lo avvolge completamente. A tratti regolari emerge un pippiolino fatto con quattro punti festoni volanti.
La bordura ricamata è un disegno pubblicato sul libro di Giusy Federici (Punto Caterina De Medici, La storia, gli schemi) e molto sfruttato anche in altri lavori.


Avrei voluto ricamare al centro lo stesso motivo del cuscino Assisi che si intravede in foto, ma siccome il Caterina si ricama prendendo tre fili di trama, non ci sarebbe stato (non lo avrei detto). 
Così ho scelto un altro motivo, tratto dal libro Il punto Assisi, storia di un ricamo antico di Raffaella Bartolucci Cesaretti, riadattandolo un po'.
La trasparenza è fantastica: lascia passare tanta luce, nonostante dall'esterno non consenta (alla luce del giorno) di veder l'interno.
Vincerò l'odio per i conti e tornerò a fare qualcosa con la tela avanzata...


17 commenti:

  1. Beh, Elisabetta, la tenda è stupenda, anche se l'avevo già vista...ricordi????
    Io non ho ancora iniziato la mia, sono terribilmente indecisa, non so cosa fare...ho un paio di idee, ma non riesco a trovare il tessuto giusto..
    Mah, chissà se per il prossimo Natale avrò la mia tenda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo ricordo! E allora aspetto la tenda per il prossimo Natale! Grazie per la tua presenza!
      Elisabetta

      Elimina
  2. Ogni ricamo porta con se i ricordi di quando l'abbiamo eseguito, ricamare è bello anche per questo.La storia della tua tenda è proprio simpatica.Il ricamo mi piace è elegante il tessuto che hai usato non lo conoscevo ma lo trovo particolarmente bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renza! E' proprio vero: guardo i miei ricami e ci vedo dentro persone, fatti, emozioni...
      I ricami tradizionali italiani sono bellissimi. Sono contenta di riuscire a far loro un po' di pubblicità!

      Elimina
  3. Sei unica e irripetibile!brava brava!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franca per la tua fedele presenza!

      Elimina
  4. Meritava proprio di essere finita! E' veramente bella e anche sulla finestra sta molto bene.

    RispondiElimina
  5. Cara Elisabetta, ma che bellissima questa tenda! Complimenti!!
    I ricami tradizionali italiani sono davvero bellissimi.
    Tanti auguri per un felice Natale.
    erba

    RispondiElimina
  6. Una bellissima tenda!!!
    sei bravissima!
    ti Auguro un sereno e felice Natale!
    baci,Claudia

    RispondiElimina
  7. More incredible needlework! I am always surprised and delighted by your creativity and talent with these lovely pieces. I wish you, Elisabeth, and all your loyal followers, a very Merry Christmas!

    RispondiElimina
  8. Cara Elisabetta,
    davvero emozionante anche questo tuo lavoro. E' già da un po' che penso di cimentarmi con questo punto Caterina e ti ringrazio per lo spunto. E' arrivato al momento giusto! Grazie ancora e mille cari auguri di serene Feste.

    RispondiElimina
  9. Bonjour
    Quel ouvrage ! C'est remarquable, mille bravos.
    Je vous souhaite de bonnes fêtes de fin d'année.
    A bientôt

    RispondiElimina
  10. Mai vista una tenda cosi bellissima! E' stupenda la trasparenza!

    RispondiElimina
  11. Proprio bella la tenda, anche perchè a me piace molto il punto Caterina dei Medici! Auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  12. Beautiful stitching, regards.

    RispondiElimina
  13. Ciao , ho scoperto questo punto da poco e mi sembra molto bello!!!!
    Sai indicarmi dove trovare qualche schema?

    RispondiElimina