sabato 23 ottobre 2010

Colori di Caltagirone


L'origine di tutto fu il piatto di Caltagirone, sottratto con l'inganno alla mamma col pretesto del trasloco e della sua piccola casa. Ma il piatto era stato regalato dalla sorella e a lei veniva di diritto, dunque alla richiesta di una striscia da tavola glielo restituisco, a malincuore, in occasione del suo compleanno.
Alla striscia ci ho lavorato volentieri, perchè ho elaborato il disegno copiando i fregi del piatto, perchè ho testato finiture per me nuove e perchè nel complesso mi è riuscita come da progetto, con la sorpesa di un bagliore dei colori più vivo dell'atteso, che mi piace pensare rubato alla ceramica...


Ho ricamato lo smerlo con il punto festone imbottito, usando il filato giallo 742 (brillante, bellissimo) e il ruggine 3776. La sfilatura annoda con un nodo doppio nascosto gruppi di quattro fascetti e poi intreccia quattro onde annodate a ogni singolo fascetto che esce dal punto quadro.
Le cifre forse dovevano essere un po' più piccole, comunque provengono da un alfabeto molto elegante e regolare che ho modificato per adattarlo ai fregi del piatto, ma che userò presto nella sua veste originale perchè merita. 
Ecco la E di Eleonora...

...e la C di Claudio...


Aggiungo, tratte da libri antichi citati, le immagini dello smerlo (Manuel de Marques 213) e dell'alfabeto originale (Sajou 346).

14 commenti:

  1. Complimenti, un lavoro molto bello.
    sei stata proprio brava
    ciao Rossella

    RispondiElimina
  2. Just fabulous, Elisabetta! The colors are so vibrant and festive--you are very skilled at stitching such challenging monograms!

    RispondiElimina
  3. stupendo! perfetto nei colori e nell'esecuzione
    mi piace molto anche la sfilatura

    RispondiElimina
  4. E' semplicemente stupendo! Non ho parole...sei bravissima. Grazie per mettere a nostra disposizione gli schemi dei tuoi lavori.
    Un caro saluto
    Monica

    RispondiElimina
  5. E' bellissimo!
    Mi piace molto l'idea di lasciarsi ispirare dai colori e dai fregi della ceramica: i colori sono così brillanti e la tua eseguzione è perfetta,
    bravissima Elisabetta dalle mani d'oro!
    Anche da noi abbiamo soprattutto a Grottaglie ceramisti di nota fama, sono sicura che una visita da queste parti, la prossima volta, sarà occasione di innumerevoli ispirazioni...

    RispondiElimina
  6. Sei un di un bravo che fa paura! Adoro i tuoi ricami!!! ciaoooooooooooooo

    RispondiElimina
  7. sei talmente brava che mi sento in soggezione!
    Incantevole anche questo lavoro!
    ciao gabriella

    RispondiElimina
  8. Proprio un capolavoro!
    COMPLIMENTI!!!!

    RispondiElimina
  9. Molto bello il ricamo, ma anche l'idea di ricopiare il disegno della ceramica. Complimenti da Elisabetta

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutte! Come è bello ricevere tutti questi commenti! Devo dire che mi ha soddisfatto questo lavoro e mi gratifica che questo entusiasmo mi ritorno in commenti! Grazie! Thank you!

    RispondiElimina
  11. E'meraviglioso! Eleganza,precisione e buon gusto fanno a gara!Raramente si vedono meraviglie così!
    A presto,Monica

    RispondiElimina
  12. Elisabetta è bellissimo, non ho parole!! veramente semplice elegante e favoloso! Bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  13. Bellissimo!!!
    Gentile, semplice e stupendo

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina